Cortona Mix Festival

Torna il Cortona Mix Festival, ecco i primi concerti della quinta edizione in programma dal 30 luglio al 7 agosto 2016. L’Orchestra della Toscana con Peter Guth, Eiji Oue e Nemanja Radulovic, fra composizioni degli Strauss e musiche di Čajkovskij, il ritmo irresistibile della pizzica e le leggende rock Ian Anderson & Jethro Tull

16 marzo 2016. Con i primi grandi protagonisti annunciati per la quinta edizione del Cortona Mix Festival inizia ufficialmente il conto alla rovescia: dal 30 luglio al 7 agosto torna l’entusiasmante shaker delle arti, promosso dal Comitato Cortona Cultura Mix Festival (composto da Gruppo Feltrinelli, Orchestra della Toscana, Officine della Cultura e Accademia degli Arditi), con musica, letteratura, cinema, teatro e molto altro. Nelle prossime settimane saranno annunciati i nomi degli autori ospiti e alcune grandi sorprese in programma per l’edizione 2016.

Sabato 30 luglio risuoneranno in Piazza Signorelli le note della grande tradizione viennese, con l’Orchestra della Toscana diretta da Peter Guth che, nello spirito dei compositori della famiglia Strauss, dirige imbracciando il violino. Già direttore e animatore del Johann Strauss Ensemble e dal 1978 con la sua Orchestra Strauss di Vienna è stato ospite dei più importanti festival internazionali e con il suo estro trascinerà il pubblico del Festival. Viene dal Giappone il maestro che mercoledì 3 agosto dirige l’ORT per un concerto sulle musiche di Čajkovskij: Eiji Oue – allievo e collega di Leonard Bernstein, con il quale ha condiviso il podio in tre tournée internazionali con concerti a La Scala, Opera di Vienna, Opera de Paris-Bastille, Mosca, San Pietroburgo, Berlino, Roma e altre capitali musicali – insieme al giovane violinista serbo Nemanja Radulovic – vincitore di numerosi premi internazionali e con esibizioni nelle più prestigiose sale da concerto del mondo e con le più famose orchestre – promettono di regalare uno spettacolo indimenticabile.

Tutt’altra musica, ma altrettanto coinvolgente, lunedì 1 agosto con l’irresistibile invito al ballo del Canzoniere Grecanico Salentino, il più importante gruppo di musica popolare salentina, fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante e acclamato dal pubblico e dalla critica in Europa, Stati Uniti, Canada e Medio Oriente. La band è composta da Mauro Durante (voce, percussioni, violino), Alessia Tondo (voce), Silvia Perrone (danza), Giulio Bianco (zampogna, armonica, flauti e fiati popolari, basso), Massimiliano Morabito (organetto), Emanuele Licci(voce, chitarra, bouzouki) e Giancarlo Paglialunga (voce, tamburieddhu): a Cortona porta (in un concerto a ingresso libero) i ritmi della pizzica tarantata, reinterpretati in chiave moderna, per accompagnare in un viaggio suggestivo dal passato al presente, al battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina.

Domenica 7 agosto il palco di Piazza Signorelli è tutto per il progr rock di Ian Anderson & Jethro Tull: la band inglese fondata a Luton nel 1967 da quattro capelloni di belle speranze, ha scandito con le sue canzoni le classifiche mondiali per anni, con oltre 60 milioni di album venduti in tutto il mondo e più di 2500 concerti in 40 paesi. I Jetrho Tull continuano a registrare e suonare dal vivo, con circa 100 concerti per 300mila persone ogni anno: la loro invincibile energia chiude il Cortona Mix Festival con una festa strepitosa dalle sonorità rock, folk, blues e acustiche.

SEGUICI SU: